Guida agli accessori fondamentali per Oculus Quest 2

Con l’arrivo del nuovo Oculus Quest 2  e il prezzo estremamente concorrenziale al quale Facebook ha deciso di commercializzare il suo “visore unico”, siamo sicuri che un sempre maggiore numero di utenti compirà con questo headset il suo primo passo nel mondo della VR.

Al fine di ottenere il massimo da questo visore, però, sin dai nostri primi test, abbiamo rilevato che sono assolutamente necessari una serie di accessori che potrebbero far lievitare il prezzo del dispositivo facendogli superare quello del precedente modello.

Ecco perché abbiamo ritenuto di dover aggiornare la precedente guida, nella quale comunque potete ancora trovare qualche spunto interessante, con una guida specifica agli accessori per Oculus Quest 2, contenente esclusivamente gli accessori da noi ritenuti essenziali.

Quest 2 Elite Strap

Per abbassare il prezzo del visore, Facebook ha deciso di commercializzare Oculus Quest 2 con una economica fascia elastica per la testa, molto simile a quella disponibile con il visore entry level Oculus Go. La fascia è molto facile da indossare, ma scomoda e difficile da regolare in maniera soddisfacente. Va inoltre regolata ogni volta che la si indossa.

Facebook ha però ben pensato di fornire, ovviamente a pagamento, un nuovo accessorio chiamato Quest 2 Elite Strap, ovvero una fascia rigida dotata di una ruota posteriore (come gli headset più costosi) per la regolazione dell’aderenza.

Nella parte superiore l’Elite strap ha la classica fascia in velcro per regolare l’altezza del visore sul viso, mentre nella parte posteriore l’aderenza alla testa è garantita da un supporto concavo dalla forma simile a quello del Deluxe Audio Strap di HTC, ma realizzato con un materiale gommoso simile alle cinghie del primo Oculus Quest.

Il prezzo dell’Elite Strap è di 49 euro su Amazon. Considerato il prezzo, il meccanismo estremamente semplice di fissaggio e il design perfettamente coerente con il resto del visore, lo consideriamo il primo accessorio da acquistare per il vostro nuovo Oculus Quest 2, anche se non aspettatevi una qualità eccezionale. Le plastiche non sembrano particolarmente resistenti e probabilmente una caduta accidentale potrebbe benissimo danneggiarle.

L’Elite Strap è disponibile su Amazon a questo link (vi consigliamo di acquistarlo qui, in quanto, se il “fit” non dovesse essere di vostro gradimento, grazie ad Amazon potrete renderlo entro un mese dall’acquisto).

Facebook produce anche una versione dell’Elite Strap con powerbank integrato che dovrebbe garantire il funzionamento aggiuntivo del dispositivo per almeno altre due ore. L’Elite Strap con batteria integrata è commercializzato in abbinamento al nuovo case ufficiale quindi se avete comunque intenzione di  acquistare una powerbank per Quest 2 e una custodia per il trasporto, a 129 euro vi conviene decisamente optare per questa combo.  

Una nuova facemask

Il secondo accessorio fondamentale da acquistare subito, è una nuova facemask. Anche qui Facebook per tagliare il prezzo del suo visore ha deciso di risparmiare sul materiale con cui è costruita la face mask standard, ovvero la parte morbida che aderisce alla vostra faccia.

Mentre su Oculus Quest, Facebook aveva utilizzato una morbida e spessa imbottitura in memory foam rivestita in tessuto, in questo caso si è optato per una imbottitura in memory foam molto più sottile e rivestita in un materiale decisamente più economico che scalda di più il viso, assorbe più sudore e, nel mio caso, irrita anche la pelle.

E’ essenziale quindi sostituirla quanto prima con le soluzioni proposte da VR Cover o Kiwi Design, i due produttori leader per quanto riguarda gli accessori per la VR. Purtroppo nessuna delle precedenti soluzioni per Oculus Quest 1 è compatibile con il nuovo visore.

VR Cover ha già annunciato la produzione di una nuova facemask, mentre Kiwi Design, dal canto suo, non ha ancora annunciato un prodotto simile, ma ci aspettiamo che lo farà a breve. Qui ovviamente troverete i link per l’acquisto appena disponibili.

A onor del vero Facebook commercializza anche delle facemask ufficiali, di cui una con imbottitura più spessa e che comprende anche un distanziatore per le lenti e un supporto per evitare che la luce entri dalla feritoia per il naso. Non abbiamo avuto modo di provarle perché la loro disponibili è a 1-2 mesi, ma dalle immagini ufficiali il materiale di rivestimento sembra lo stesso della facemask originale, quindi, per quanto ci riguarda assolutamente da scartare.

Se cercate qualcosa di già disponibile, questa soluzione Elygo sembra interessante: ne abbiamo già ordinata una e vi aggiorneremo qui con le nostre impressioni.

Headset da gaming.

Il nuovo Oculus Quest 2 ha formalmente lasciato invariato il comparto audio rispetto al precedente modello; tuttavia, forse per il diverso tipo di fascia utilizzato o per la diversa disposizione delle feritoie da cui esce l’audio, abbiamo rilevato un generale peggioramento delle prestazioni audio del dispositivo, con un livello sonoro che ci è sembrato anche più basso dell’originale.

Per questo motivo è necessario dotarsi di un buon headset di gioco con jack 3,5 mm. Rispetto al predecessore, Oculus Quest 2 non dispone più di un doppio jack per cuffie ai lati del dispositivo e questo è un peccato perché rende impossibile utilizzare cuffie con cavo sdoppiato, come quelle di Kiwi Design, che avevano il grande vantaggio di evitare il passaggio di cavi intorno al collo.

Ciò nonostante, se disponete di cuffie con cavo removibile (che vi consigliamo sempre), potete provare utilizzando un cavo jack sufficientemente corto da lasciare fissato all’elite strap con un po’ di velcro. Noi utilizziamo questo cavo da 30cm estensibile in vendita a pochi euro qui e sganciare e riagganciare le cuffie è diventato un gioco da ragazzi.

Non vi consigliamo di utilizzare cuffie bluetooth, in quanto le stesse potrebbero interferire in qualche modo con i controller.

Se avete bisogno anche di un buon headset da dedicare a Quest 2 vi consigliamo di optare per queste Hyper X Cloud Alpha pro graming oppure per le straordinarie Audio Technica Pro ATH-M40X.

Per qualcosa di più economico, le Cooler Master MH630, ad un prezzo di circa 64 euro, potrebbero fare al vostro caso.

Se cercate qualcosa di dedicato (attenti comunque ai sovrapprezzi) Facebook e Logitech hanno realizzato alcune cuffie specifiche per la VR come le inEar Logitech G333 VR o le Logitech PRO VR (che fanno parte della famiglia pro series ma sono commercializzate anche con un cavo più corto).

Si tratta di cuffie standard la cui unica differenza è avere i cavi della lunghezza giusta per lavorare con Quest, per cui non lasciatevi ingannare dalla dicitura VR: se avete modo di utilizzare le vostre cuffie con cavi più corti, fatelo.

Deluxe Audio Strap

Se non avete già un headset da gaming con cavetto rimovibile e intendete acquistare anche un Elite Strap, potrebbe essere conveniente pensare di acquistare invece il Deluxe Audio Strap di HTC, ovvero la fascia comprensiva di sistema audio venduta come accessorio per HTC Vive ad un prezzo di 119 euro, più spedizioni dal sito ufficiale, ma che con qualche piccola e semplice modifica può essere utilizzata anche per Oculus Quest e Oculus Quest 2.

Si tratta di una mod di cui vi abbiamo già parlato nel precedente articolo riguardante gli accessori fondamentali per Oculus Quest, ma che vi riproponiamo anche in questa guida agli accessori per Oculus Quest 2 perché il DAS (questo il suo acronimo) è tornato disponibile da poche settimane sul sito di HTC, così come i nuovi supporti con aggancio semplificato per Oculus Quest 2, ora disponibili su eBay ed Etsy. Il Das ha un costo di circa 120 euro a cui dovrete aggiungere almeno 15 euro per i supporti di aggancio rapido ad Oculus Quest 2.

Case per il trasporto di Oculus Quest 2

Oculus Quest 2 è un headset da viaggio. Essendo senza fili è possibile portarlo ovunque: in vacanza, a casa di amici o ad un evento. Tuttavia, dato che è possibile danneggiare o graffiare le lenti con molta facilità, in questi casi è assolutamente necessario procurarsi un case che custodisca il Quest 2 e lo protegga dagli urti accidentali e dalla luce del sole.

La forma diversa dei controller di Oculus Quest 2 rispetto al precedente modello, rende però impossibile utilizzare il vecchio case originale. Potete acquistare il case da viaggio ufficiale di Oculus Quest 2, ma in questo caso vi consigliamo di acquistare il kit bundle Elite Strap + Battery pack + Case a 139 euro, oppure acquistarne uno aftermarket come questo case Elygo in offerta a 29 euro e compatibile con entrambe le versioni di Quest.

Cavo Oculus Link 

Nella nostra guida all’attivazione di Oculus Link, vi abbiamo spiegato come attivare la funzionalità forse più interessante di Oculus Quest: ovvero la possibilità di sfruttare il PC per l’elaborazione grafica fruendo di esperienze pensate per Rift S o altri visori PCVR. In questa guida invece vi abbiamo spiegato come attivare già ora il supporto ai 90hz, che arriverà per tutti con un aggiornamento ufficiale nel corso dell’anno.

Oculus Link come abbiamo provato a spiegare qui, costituirà il centro del nuovo modo di intendere la PCVR di Facebook ed è essenziale, quindi, per poter sfruttare a pieno il dispositivo, dotarsi di un cavo adeguato e abbastanza lungo che non impedisca i movimenti.

Anziché scegliere il costoso cavo ufficiale ( venduto al prezzo di 79 euro ) La nostra scelta è ricaduta su un cavo di Kiwi Design che, nella versione da 5m, ha un costo di 28 euro. Il cavo di Kiwi Design, rispetta tutte le specifiche e le caratteristiche qualitative imposte da Oculus e ha in più alcuni interessanti plus che rendono perfetto per l’utilizzo con Oculus Quest.

Grip per controller

I nuovi controller Oculus Touch, sebbene sicuramente più ergonomici rispetto al precedente modello, grazie alle dimensioni maggiorate, non hanno più la finitura “high grip” sull’impugnatura, presente invece sui controller per Oculus Quest 1. Proprio per questo potrebbe essere necessario utilizzare delle conver che migliorino e il grip e grazie alle fasce laterali vi permettano di mollare la presa dall’impugnatura, senza far cadere il controller. Elygo ancora una volta è l’unico produttore con prodotti specifici per Quest 2 già disponibili in Italia, come questi che vi linkiamo qui, ma seguiranno presto i prodotti di Mamut, Kiwi e tanti altri.

La cosa interessante del prodotto Elygo è che nel prezzo è inclusa una cover per le lenti e due grip per lo stick analogico, questi ultimi non assolutamente necessari, ma comunque graditi come regalo.

Altri accessori

In questa guida agli accessori per Oculus Quest 2 abbiamo visto quelli che secondo noi sono assolutamente essenziali. Questo non esaurisce la lista degli accessori che potete acquistare per migliorare la vostra esperienza con il visore di Facebook, ma trattandosi di accessori universali, come batterie ricaricabili per i controller, una cover per coprire le lenti quando non utilizzato, panni in microfibra per la pulizia ecc., vi rimandiamo a quest’altro articolo in cui potete trovare anche qualche utile accessorio per il gaming vero e proprio.

Vi è piaciuta la guida agli accessori per Oculus Quest 2? Se si fatecelo sapere nei commenti oppure sui nostri social su Facebook, su Telegram o sul gruppo Vita Da Gamer!

Previous ArticleNext Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *