Recensione ProTubeVR ProStraps

Perfetto per i chi ha un gustock

7.5 out of 10
Pro - la fascia dorsale è la più comoda in circolazione - perfetto per chi ha un gunstock ProTubeVR - Ottima qualità dei materiali Contro - Installazione non intuitiva - Rispetto ad altre soluzioni, non aggiunge nulla al grip del controller

Uno degli accessori fondamentali che ogni utente di Oculus Quest 2 dovrebbe acquistare insieme o subito dopo l’acquisto del visore, è un kit di “straps” per i propri Touch controllers.

Gli straps infatti aiutano a migliorare la sicurezza quando si gioca, evitando che il controller possa scivolare o volare via direttamente nello schermo del vostro monitor, ma anche permettono di riposare le mani quando non è necessario tenere la presa sul controller migliorando al tempo stesso l’immersività.  

Installazione controintuitiva

A differenza di altri strap come i VRCover o i Kiwi Design, che contribuiscono ad aumentare anche il grip del controller di Oculus Quest 2, i Prostrap, invece, non forniscono alcun miglioramento per quanto riguarda il grip ma solo un supporto dorsale per la mano.

La confezione contiene la fascia in tessuto imbottito nella parte a contatto con il dorso e dall’altro lato con le asole per gli uncini del velcro. Da questa si dipartono due piccole strisce di tessuto e velcro, di cui quella inferiore è in tessuto elastico. Vi sono poi una piccola una fascetta in materiale plastico adesivo e due ganci stampati in 3D.

Vi diciamo subito che il montaggio di questi Prostrap non è esattamente intuitivo e neppure comodo. La prima cosa da fare è rimuovere la cover della batteria ed estrarre il laccio di sicurezza originale al cui posto verrà inserito il gancio stampato in 3D che farà da asola.

Occorrerà  poi fissare nella parte interna della cover della batteria, la fascetta adesiva facendo in modo che aderisca al gancetto interno della cover. Questo serve a garantire maggiore resistenza agli strappi in quanto oltre alla resistenza della colla adesiva, la striscia in plastica sarà tenuta in sede dal gancio della cover stessa. A questo punto, richiusa la cover della batteria, basterà far passare le due strisce di tessuto e velcro nelle asole appena installate e regolare sul palmo.

Installazione alternativa

Un primo problema che abbiamo rilevato installando il Prostrap come da manuale, è che a causa dello spessore della fascetta in plastica, la cover della batteria del controller di Oculus Quest 2 non si richiude perfettamente, lasciando un gioco di un paio di millimetri tra la base del controller e l’impugnatura: nessun problema per la tenuta della cover, sia chiaro, ma per i maniaci della perfezione potrebbe rappresentare un fastidio.

Per ovviare a questo problema abbiamo provato a installare il Prostrap in maniera più tradizionale, agganciando la striscia di tessuto superiore direttamente all’anello del controller. Questa soluzione, decisamente più facile e veloce, non ha particolari controindicazioni e non incide in alcun modo sul tracking se avrete cura di posizionare il velcro quanto più vicino possibile allo stick.

Il vero problema è che si tratta di un workaround non utilizzabile da tutti, in quanto coloro che hanno mani più grandi potrebbero avere difficoltà ad agganciare il velcro e a regolare lo strap. In questo senso sarebbe bastato davvero un cm in più di tessuto oppure utilizzare anche nella parte superiore un tessuto elastico come quello della striscia inferiore per avere un aggancio perfetto.

Il più comodo.

Se l’installazione non è delle più intuitive, il punto forte di questo accessorio è la sua comodità. Rispetto ad altre soluzioni il ProStrap di ProTubeVR ha il vantaggio di offrire un supporto per il dorso della mano molto più ampio e morbido, addirittura superiore a quello dei Knuckles di Valve Index.

L’altro grande vantaggio è che i ProStrap sono compatibili con i MagCup di ProTubeVR, pertanto è possibile utilizzarli in accoppiata al gunstock della compagnia per migliorarne ulteriormente l’ergonomia. Si tratta anzi, in questo caso di un accessorio fondamentale perché vi consente, ad esempio, di lasciare una granata in maniera più naturale, di ricaricare con maggiore velocità grazie al grande vantaggio di poter aprire la mano senza paura di far cadere il controller e in generale di avere una maggiore libertà di movimento quando si utilizzano i controller. Quando accoppiati ai magcup l’impugnatura del controller cambia leggermente a causa dello spessore del e la posizione della mano sul controller non è delle più comode, ma dopo qualche ora ci si comincia a fare l’abitudine.

La qualità dei materiali è molto buona: il velcro è di ottima qualità così come il tessuto della fascia dorsale, spesso e molto comodo. Certo, l’etichetta con il logo (e la scritta made in china sul retro) è una piccola caduta di stile soprattutto per il posto in cui è posizionata che ostruisce l’aggancio del velcro, ma quando la fascetta superiore è agganciata l’etichetta risulta invisibile. Il prezzo di 24 euro rispecchia l’alta qualità dei materiali.

ProTubeVR Prostrap è disponibile per i controller Oculus Touch di Oculus Quest e Quest 2, ma anche per quelli di Rift S e per i controller WMR di Reverb G2 e Lo consigliamo soprattutto a coloro che hanno un gunstock ProTubeVR

Previous ArticleNext Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *