Kiwi design, un solo brand tanti accessori per il vostro Oculus Quest 2

Kiwi Design è un produttore di accessori per Oculus Quest 2 abbastanza noto tra gli utilizzatori del visore di Facebook.
La compagnia è infatti stata tra le prime a fornire una completa gamma di accessori per il primo visore stand alone di Facebook e oggi continua a supportare il secondogenito di casa, con tanti prodotti estremamente interessanti e dal prezzo contenuto.

Avendo avuto la possibilità di provarli tutti in prima persona, in questa recensione vi dirò la mia su quelli più interessantit nel catalogo della compagnia, rimandandovi invece a questo articolo per tutti gli accessori che ritengo fondamentali per godersi al meglio Oculus Quest 2.

Q1PRO-2, Strap e Grip per controller.

Lo “strap” è un accessorio presente nel catalogo di quasi tutti i venditori di accessori per la VR. La versione di Q1PRO-2  Kiwi Design ha però dalla sua diversi vantaggi. La prima è la sue estrema semplicità di installazione.

Basta infatti infilare il controller nel rivestimento in silicone, agganciare i due bottoni posti in prossimità del grilletto, regolare a piacimento la fascia in velcro sul dorso della mano, ed il gioco è fatto. Grazie alla apertura nella parte inferiore, non è neppure necessario rimuovere il laccio di sicurezza, la qual cosa offre un ulteriore livello di sicurezza per i giochi più movimentati. Tempo di installazione 5 secondi.

Q1Pro2

La cover in silicone nero è dotata di una leggera texture rigata che aumenta il grip ed è molto utile quando si hanno le mani sudate. Inoltre è estremamente sottile e con tolleranze perfette, una caratteristica, questa, che permette di non alterare le dimensioni esterne dei controller.

La protezione agli urti offerta dalla cover in silicone però è solo parziale, in quanto mentre l’impugnatura è completamente protetta dal silicone, la parte superiore e più delicata del controller, quella dell’anello dove sono posizionati i led a infrarossi del tracking, resta scoperta. Sicuramente una versione con protezione anche dell’anello sarebbe molto gradita dal pubblico e non possiamo che sperare che Kiwi Design ne produca una versione “enhanced”.

Il prezzo di 25.99 euro su Amazon poi, è molto interessante considerando il fatto che si approfitta del servizio clienti Amazon e delle spedizioni gratuite se si è clienti Prime. Per avere un metro di paragone, considerate che il prodotto equivalente di VR Cover, quasi perennemente sold-out, costa 29 euro più 7 euro di spedizioni per un totale di 36 euro. Un bel risparmio per un prodotto di discreta qualità come questo.

Cover in silicone

Se utilizzate Oculus Quest 2 anche per allenarvi in questi giorni di nuovo lockdown o semplicemente prendete molto sul serio le vostre sessioni di Pistol Whip o di Beat Saber, una cover in silicone per l’interfaccia faccia del vostro Oculus Quest 2 è praticamente un must.

L’interfaccia originale, infatti, essendo in spugna, assorbe enormemente il sudore e lo sporco e, con l’avvicinarsi della bella stagione, la situazione è destinata solo a peggiorare.

Kiwi Design offre una cover in silicone ultra sottile da soli 0,8mm che riveste completamente la spugna dell’interfaccia originale e, una volta completata la sessione di gioco, può essere facilmente lavata anche con acqua corrente.

La cover di Kiwi Design, oltre a migliorare l’igiene del vostro visore, è dotata anche di due linguette che appoggiandosi sul naso, impediscono alla luce di penetrare dalla parte inferiore del visore.

Il suo spessore, inoltre, non incide sul FOV già ridotto del visore di Oculus.

Nella confezione è inoltre inclusa una cover, sempre in silicone, per le lenti. Si tratta di un accessorio ESSENZIALE per proteggere le vostre lenti da urti accidentali, ma anche e soprattutto dalla luce solare, alla quale bastano davvero pochi secondi per danneggiare irrimediabilmente gli schermi sotto le lenti.

Ad un prezzo di poco più di 15 euro,  sullo store Kiwi Design la spedizione è gratuita, sono due accessori irrinunciabili.

Cuffie In Ear Oculus Quest 2

L’audio di Oculus Quest 2 è una di quelle cose (insieme al cinturino per la testa) di cui si sente per prima la necessità di un upgrade.

L’audio integrato è infatti “poco vibrante” per usare un eufemismo. I bassi sono quasi assenti e gli alti non sono così alti. Un paio di cuffie over ear sono sicuramente la soluzione migliore, ma anche la più ingombrante. Con questa soluzione di Kiwi Design studiata appositamente per le dimensioni di Quest 2, si può migliorare decisamente la situazione senza avere fili penzolanti, poiché la lunghezza è studiata appositamente per il visore.

Le cuffie in ear di Kiwi Design sono dotate di magnete al neodimio da 10 mm, mentre il materiale di costruzione è di buona qualità, con la scocca esterna in lega di alluminio.

I bassi sono davvero interessanti, così come la gamma media, che appare “corposa”. Un po’ sottotono gli alti, ma per 19 euro (su Amazon) non ci si può davvero lamentare.

Gli auricolari vengono forniti con cappucci in silicone di diverse dimensioni (S / M / L) per adattarsi a diversi tipi di orecchio. Purtroppo nel mio caso nessuno dei cappucci è riuscito ad adattarsi al mio condotto uditivo estremamente stretto (un problema che ho con tutte le cuffie inEar)e quindi è un no-go per me. Per tutti gli altri che non hanno mai avuto problemi con cuffie in Ear, valgono decisamente la spesa.

Cinghia PowerBank

L’ultimo tra gli accessori per oculus Quest 2 che mi sento di consigliarvi dal catalogo di Kiwi Design, è la cinghia di fissaggio per Power Bank VR. Rispetto ad Oculus Quest, Quest 2 ha una durata della batteria decisamente ridotta: appena due ore se si utilizzano esperienze come Beat Saber o Pistol Whip.

Per aumentare la durata della batteria, potete utilizzare un powerbank da fissare sul retro della cinghia della testa e per farlo avete due soluzioni: acquistare del velcro e provare una imbragatura DIY come quella che vi ho suggerito qui, oppure acquistare a circa 20 euro questo accessorio di Kiwi Design e togliervi il pensiero. 

La soluzione di Kiwi è decisamente pratica ed elegante: una fibbia più larga tiene ferma la batteria mediante del velcro, mentre altre due fibbie più piccole poste ai lati, si agganciano (sempre con velcro) alla cinghia per la testa del vostro Oculus Quest 2.

Per evitare che la powerbank si muova, la parte interna della fibbia centrale è dotata di piccoli piedini in gomma. Abbiamo provato almeno un paio di powerbank di diverse dimensioni, e una volta fissate anche i più rapidi movimenti della testa non riusciranno a farla sfilare.

Soluzioni di questo tipo, oltre ad aumentare considerevolmente la durata della batteria del vostro Oculus Quest 2 (con una Powerbank da 5000mah si riescono a fare 4:30h filate di gaming) migliorano anche sensibilmente la distribuzione dei pesi del visore e quindi la comodità generale.

Sebbene il produttore indichi la cinghia come compatibile solo con la cinghia originale di Oculus Quest 2, siamo riusciti ad utilizzarla anche con l’Elite Strap. Unico contro in questo caso è che diventa più complicato (ma non impossibile) regolare lo strap sulla testa, poiché la cinghia va a coprire la rotella di regolazione.

Per restare aggiornato

Questi sono i principali accessori per Oculus Quest 2 presenti nel catalogo Kiwi Design che mi sento di consigliarvi per averli personalmente provati ed utilizzati. Se avete voglia di chiederci informazioni oppure vi va di scambiare due chiacchiere con altri appassionati di VR, vi invitiamo a unirvi al nostro canale Telegram e al nostro gruppo Facebook.

Previous ArticleNext Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *