Recensione ProTubeVR ProTas Base

Economico ed efficace

8 out of 10
Pro Prezzo - Semplicità d'uso - Compatibilità Contro Non è preciso come un Hotas tradizionale - La versione "combo" costa quanto un Hotas entry level Protas Base è la soluzione ideale per coloro che desiderano migliorare la propria esperienza di volo in VR con una soluzione economica e poco impegnativa. ProTas Base infatti costa solo 29 euro se si dispone già delle MagCup della compagnia e 49 euro per la versione con un MagCup incorporato. Un prezzo decisamente accettabile visto il grado di immersività superiore che riesce a garantire alle vostre sessioni di gioco. Qualora si volesse acquistare un secondo Protas, da utilizzare con l’altra mano per quei giochi che richiedono un secondo joystick (come Vox Machinae) ProTubeVR offre il pacchetto combo che include due ProTas e due Magcup, ma il prezzo di 74 euro rende il prodotto praticamente sovrapponibile a quello di sistemi Hotas entry level come il Thrustmaster T Flight Hotas One. In definitiva quindi, lo consigliamo a tutti coloro che vogliono migliorare la propria esperienza di volo senza alleggerire troppo il portafogli

L’arrivo di Star Wars Squadrons e Microsoft Flight Simulator, oltre a titoli più casual specifici per Quest, come Ultrawings, ha riportato in auge il settore dei simulatori di volo anche nel mondo della VR, con sempre più utenti che restano ammaliati dalle potenzialità della VR.

Sebbene la VR garantisca un impressionante grado di immersività, è indubbio, come sanno bene gli appassionati del settore, che il sistema di controllo è tutto in un genere come questo. Tuttavia, per chi è alle prime armi, spendere alcune centinaia di Euro per acquistare controller HOTAS (hands on throttle-and-stick) non è sicuramente un’opzione da tenere in considerazione soprattutto se l’utilizzo che si farà dei controller è solo sporadico.

Proprio pensando a questi utenti, ProTube VR, una compagnia specializzata in accessori per la VR, (è suo uno dei migliori gunstock in circolazione, il ProTubeVR gunstock), ha sviluppato un sistema tanto semplice quanto efficace per simulare un joystick di volo, il ProTas BASE.

Design e installazione

Il ProTas Base è in sostanza una piccola basetta stampata in 3D in PLA, con al centro una protuberanza in materiale flessibile sulla cui estremità è fissato un magnete che si abbina ai MagCup prodotti della compagnia. Sul fondo della basetta, un pad adesivo che non lascia traccia se doveste decidere di rimuoverlo, aiuta a migliorarne la stabilità. L’installazione è davvero semplicissima, basta infatti posizionare la base sul bracciolo della propria sedia in posizione comoda per le vostre braccia e fissarlo con le cinghie in velcro fornite in dotazione.

Una volta fissata, basterà agganciare il controller a cui avrete precedentemente collegato il mag cup specifico, al Protas ed il gioco è fatto, il vostro controller è ora un perfetto joystick di navigazione. In alcuni casi potrebbe essere necessario regolare l’angolazione del controller. Nulla di più semplice grazie alla chiavetta esagonale in dotazione che vi consente di cambiare l’angolazione del magnete della base.

Il ProTas Base è compatibile con tutti i  controller in circolazione, Oculus, Index, WMR, Vive: semplicemente vi basterà acquistare il MagCup giusto per il vostro controller. Lo abbiamo provato con i controller Touch di  Quest e Quest 2, i Knuckles di Index (le magcup per questi sono leggermente più complicate da utilizzare perché formate da due elementi che vanno unite insieme con delle fascette preinstallate) e persino con i controller di Reverb G2. In quest’ultimo caso abbiamo utilizzato i MagCup per Quest che funzionano abbastanza bene anche con i nuovi controller del visore WMR di HP. Nel caso comunque abbiate questo headset, ProTube ha pronti anche Magcup specifici.   

La prova in game.

No man’s Sky

Il vantaggio di una soluzione come questa è che consente di passare rapidamente dall’utilizzo come joystick al controller tradizionale, in tutte quelle situazioni in cui occorre appunto passare dalla modalità joystick a quella di motion controller. Pensate ad esempio a No Man’s Sky, in cui alternerete continuamente fasi di volo e a fasi a terra. Ed in effetti è proprio con titoli come questo che il ProTas di ProTube VR fa davvero la differenza.

Ultrawings

Con Ultrawings abbiamo provato a mettere un po’ in difficoltà il ProTas provando alcune manovre piuttosto azzardate. In realtà ProTas Base non ha fatto una piega, comportandosi in maniera sorprendente. Ci ha sorpreso particolarmente la capacità elastica del materiale utilizzato. La compagnia garantisce una perfetta durabilità del prodotto a meno che non si effettuino continue e brusche torsioni (imbardate) sull’asse verticale e siamo piuttosto convinti che le cose stiano effettivamente così.

Anche se l’idea di affidarci esclusivamente alle capacità elastiche del materiale ci aveva fatto storcere il naso, alla prova dei fatti, invece, il sistema si è dimostrato particolarmente affidabile.

Certo non aspettatevi la precisione di un Joystick professionale ma la resistenza del materiale e l’ottima elasticità vi sorprenderanno, offrendovi una prospettiva decisamente più realistica ed immersiva dei vostri giochi preferiti.

Il problema con questo gioco resta l’impossibilità di allineare il Joystick alla posizione dello stick in game. Nel gioco infatti, lo stick si trova al centro della plancia ed essendo il ProTas Base agganciato al bracciolo, è impossibile farli coincidere.

Star Wars Squadrons

E’ in Star Wars Squadrons che il ProTas fa davvero tutta la differenza del mondo per quanto riguarda l’immersività. Il gioco di EA infatti acquista una profondità del tutto diversa, facendovi sentire davvero all’interno dell’angusto spazio di un caccia Tie In o di un Ala X. Pertanto, se avete amato il gioco di Motive Studios in VR, ma non volete lanciarvi in una spesa considerevole per l’acquisto di un Hotas, allora ProTas è il prodotto che vi consigliamo.

Quali contro?

Lo svantaggio di una soluzione come quella fornita dal ProTas Base sta essenzialmente nel fatto che, a differenza di un Hotas tradizionale che si può spostare allineandolo alla plancia di bordo, questo resta fissato al bracciolo della vostra sedia ed è pertanto necessario adattare la posizione della plancia in game a quella della vostra posizione reale. Non sempre ciò è possibile ed in questi titoli visivamente vedere la posizione della vostra mano in un luogo completamente diverso da quello dove è in realtà, fa un effetto decisamente strano.

Conclusioni e giudizio.

Protas Base è la soluzione ideale per coloro che desiderano migliorare la propria esperienza di volo in VR con una soluzione economica e poco impegnativa. Protas Base infatti costa solo 29 euro se si dispone già delle MagCup della compagnia e 49 euro per la versione con un solo MagCup incorporato. Un prezzo decisamente accettabile visto il grado di immersività superiore che riesce a garantire alle vostre sessioni di gioco.

Qualora si volesse acquistare un secondo ProTas, da utilizzare con l’altra mano per quei giochi che richiedono un secondo joystick (come Vox Machinae) ProTube offre il pacchetto combo che include due ProTas e due Magcup, ma il prezzo di 74 euro rende il prodotto praticamente sovrapponibile a quello di sistemi Hotas entry level come il Thrustmaster T Flight Hotas One, in vendita ad un prezzo di 85 euro.

In definitiva quindi, lo consigliamo a tutti coloro che vogliono migliorare la propria esperienza di volo senza alleggerire troppo il portafogli.

Previous ArticleNext Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *