Il nuovo visore di Valve sarà annunciato a breve?

Secondo il noto youtuber SadlyItsBradley, Valve sarebbe prossima ad un annunciare il visore che sostituirà l’oramai obsoleto Valve Index.

Che Valve sia a lavoro su un nuovo tipo di visore con funzionalità stand alone simili a quelle di Meta Quest 2 (qui la nostra recensione) è una notizia confermata diverso tempo fa anche da Ars Technica, secondo cui “Valve Deckard“, questo il nome in codice del progetto, potrebbe essere un visore rivoluzionario anche per una serie di funzionalità aggiuntive che potranno essere aggiunte successivamente grazie ad head strap opzionali acquistabili separatamente.

Bradley, nel nuovo video pubblicato che trovate poco più sotto, parla però di nuovi indizi contenuti in un aggiornamento del client beta SteamVR. Tra questi lo youtuber avrebbe infatti individuato alcune linee di codice che farebbero riferimento ad un “deckard_devtools“.

La presenza di un riferimento ad un Dev tool, ovvero strumenti di lavoro per sviluppatori, è indice afferma Bradley che il progetto è a buon punto, tanto che è già possibile fornire agli sviluppatori interessati tools che permettano loro di sviluppare applicazioni per il nuovo dispositivo.

Ma non finisce qui. Nel codice del client ci sarebbero anche alcuni accenni al sistema operativo che il progetto Deckard potrebbe utilizzare e che apparentemente assomiglia molto a quello di Steam Deck con cui il nuovo headset potrebbe condividere non soltanto la stessa UI. Ci sarebbe ad esempio il riferimento ad un menù system, simile a quello che su Steam Deck controlla l’esecuzione di codice linux all’interno di una GUI semplificata, o ancora un menù “Internet” che farebbe riferimento alle capacità wireless del dispositivo ma potrebbe soprattutto significare che il nuovo visore utilizzerà un processore ARM presumibilmente, simile al Qualcomm XR2 di Quest 2, per ottenere un sistema di streaming simile ad AirLink.

Lo stesso youtuber ha inoltre condiviso sul suo account Twitter alcuni immagini di brevetto che potrebbero essere quelle del futuro Valve Index 2 o Valve Deckard.

Nelle note si legge:

[0068] In alcuni casi, l’HMD può includere unp o più percorsi o gruppi di fili che incanalano fili, fibre ottiche o altri cavi tra la parte anteriore e quella posteriore dell’HMD. Ad esempio, l’alloggiamento posteriore può ospitare ricetrasmettitori wireless, una batteria, microfoni, dispositivi di ingresso/uscita, processori, moduli, e/o altri componenti per consentire il funzionamento dell’HMD. In alcuni casi, la parte anteriore può includere il display, antenne, microfoni, dispositivi di ingresso/uscita, processori, moduli, ecc, processori, moduli, ecc. Uno o più cavi possono accoppiare in modo comunicativo la parte anteriore e quella posteriore per fornire alimentazione, segnali informativi o immagini da visualizzare sul display. In alcuni casi, fili, fibre ottiche e/o cavi possono passare attraverso una o più canaline.
o cavi possono passare attraverso uno o più percorsi per i cavi per ridurre i potenziali problemi di ingarbugliamento dei cavi e/o di un aspetto estetico dell’HMD.
In alcuni casi, il percorso dei fili può essere integrato all’interno di uno o più elementi superiori e/o di uno o più elementi laterali. e/o di uno o più elementi laterali.
[0069] Inoltre, o in alternativa, in alcuni casi, l’HMD può includere un circuito stampato flessibile (FPC) che si estende dalla parte anteriore alla parte posteriore dell’HMD per accoppiare in modo comunicativo i componenti dell’HMD. In alcuni casi, l’FPC può in alcuni casi,includere un anello di servizio, o allentamento, che consente all’FPC di estendersi e ritrarsi. In alcuni casi, l’anello di servizio può in alcuni casi, l’anello di servizio può essere disposto all’interno del manicotto”.

Informazioni così dettagliate, e ancora una volta coincidenti con quanto apparso in rete negli ultimi mesi fanno pensare ancora di più che l’annuncio possa essere oramai imminente. Fa pensare infatti che a breve dal 18 al 25 luglio si terrà lo SteamVR Fest, un evento interamente dedicato alla VR. E quale migliore occasione per presentare il nuovo visore? Steam VR Fest il mese prossimo, dal 18 al 25 luglio.

Come sempre se volete restare aggiornati e cercate una fonte di notizie e di articoli di approfondimento che guardi al mondo della VR con serietà e professionalità, vi invitiamo a continuare a seguirci sul sito e soprattutto ad iscrivervi al nostro gruppo Telegram

Previous ArticleNext Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.