Valve, con il lancio di Steam Deck si pensa a un VR Standalone

Con il lancio di Steam Deck, la nuova console portatile di Valve, il capoccia di Valve, Gabe Newell, starebbe pensando ad un nuovo dispositivo ibrido per la VR. Da un’intervista a Edge Magazine sono infatti emerse alcune informazioni sul nuovo primissimo visore standalone di Valve:

“Una delle cose più interessanti di Steam Deck è rappresentata dal fatto che si tratta di un dispositivo portatile a batteria ad alte prestazioni che alla fine potresti usare anche nelle applicazioni VR. Puoi prendere il PC e costruire qualcosa che sia molto più portatile. Non ci siamo ancora davvero, ma questo è un trampolino di lancio”.

Gabe Newell

Queste affermazioni confermerebbero quindi alcuni leak dello youtuber Bradley Lynch, il quale era riuscito a trovare dei brevetti di un visore wireless col nome in codice di “Deckard”. Quest’ultimo visore avrebbe alcune funzionalità abbastanza interessanti come ad esempio un processore AMD, utilizzato anche dallo Steam Deck, e un driver Wi-Fi 6, chiamato “VrLink” che potrebbe ipoteticamente essere simile all’ Air Link di Meta e che consentirebbe al dispositivo di funzionare sia in modalità stand alone (come Quest 2) sia in modalità tethered, ovvero in collegamento con un PC per sfruttarne le superiori capacità di elaborazione.

Valve Deckard

Il nuovo visore potrebbe rivelarsi molto interessante e magari una nuova alternativa ai visori stand alone di Meta e HTC e fare concorrenza anche al prossimo PSVR2, recentemente mostratosi nel suo design definitivo.

Sebbene non ci sia alcuna informazione ufficiale a riguardo, sembra abbastanza chiaro, tuttavia, che il prossimo visore di Valve sia in sviluppo e con il successo di Steam Deck i due dispositivi potrebbero ben presto diventare complementari uno all’altro.

Previous ArticleNext Article

This post has 1 Comment

1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *