AltSpaceVR chiude i battenti: la realtà virtuale di Microsoft è ufficialmente morta

Windows Mixed Reality e l’intero reparto VR e AR di Microsoft possono dirsi ufficialmente morti, o quantomeno moribondi, in seguito agli enormi tagli al personale che hanno coinvolto Microsoft negli ultimi giorni.

La settimana scorsa, infatti, Microsoft ha annunciato, unitamente ad altri colossi dell’IT come Amazon e Google, l’ esternalizzazione di migliaia di dipendenti. I tagli, che nel caso di Microsoft hanno coinvolto tutti i settori della compagnia di Redmond, compresi quelli più redditizi come la divisione Xbox, riducono la forza lavoro globale di Microsoft del 5%, cresciuta rapidamente per cogliere le opportunità presentatesi durante la pandemia.

Con la fine dello smart working, l’inflazione e la guerra in Ucraina che ha generato incertezza sui mercati, soprattutto su quelli energetici, le grandi aziende tecnologiche stanno provando a ridimensionare i costi.

In questo contesto, Microsoft sta riorganizzando i suoi focus per il futuro e con tutta probabilità la VR e il metaverso non ne fanno parte. Nonostante abbia acquisito AltSpaceVR nel 2017, Microsoft ha infatti eliminato l’intero team dietro al progetto di metaverso.

Di conseguenza, AltSpaceVR chiuderà definitivamente a marzo, mettendo fine agli sforzi di Microsoft per la creazione di una “metaverso” alternativo su WMR. Microsoft Mesh sostituirà probabilmente AltSpaceVR, ma resta da vedere quanto seriamente l’azienda ha intenzione di investire ancora nel settore.

I dubbi sull’interesse di Microsoft per il settore della VR e della AR sono rafforzati anche dalla completa dismissione della divisione “MRTK“. MRTK è il “Mixed Reality Tool Kit” di Microsoft, un framework cross-platform per gli ancoraggi spaziali nei spazi virtuali e alla base anche di Windows Mixed Reality. MRTK è stato costruito per le integrazioni VR di Unity e funziona con gli headset Meta con un focus su HoloLens.

A tal proposito, anche HoloLens uno dei progetti più importanti di MIcrosoft nel settore, è stato già ridimensionato negli ultimi anni a seguito dell’addio del suo chief architect Alex Kipman. Microsoft per la verità è ancora impegnata da un contratto con la difesa americana per HoloLens ma anche questo è stato fortemente ridimensionato dal Congresso degli Stati Uniti, a causa di problemi riportati con il programma. Dei complessivi 14.000 Hololens promessi, solo 5000 sono stati confermati dal Pentagono, mentre gli altri 9000 sono stati ufficialmente annullati e quelli già consegnati serviranno solo per l’addestramento ma non saranno utilizzati dai soldati americani in teatri operativi.

L’eliminazione dell’intero team dietro MRTK, di cui si attendeva un aggiornamento il prossimo mese, dipinge il quadro di un’azienda che sicuramente non crede più nella realtà virtuale. E se persino Facebook, che ha cambiato il suo nome in Meta proprio a testimonianza dell’impegno verso le frontiere della realtà virtuale, lo scorso novembre ha annunciato il licenziamento di quasi 11.000 dipendenti, le ombre che si stagliano sul settore si fanno sempre più lunghe.

Se questo articolo ti è piaciuto e sei alla ricerca di un posto dove condividere la tua passione per la VR, iscriviti ai nostri social:

. Facebook AlternativeReality.it
. Telegram
. Instagram

Se vuoi sapere quali sono i migliori giochi per Meta Quest 2, ti invitiamo a leggere questi articoli:
- Migliori Giochi Meta Quest 2;
- Migliori Giochi gratuiti Meta Quest 2;
- Migliori Giochi gratuiti per Meta Quest 2 su Sidequest;

Se sei alla ricerca dei migliori accessori per Meta Quest 2 ti invitiamo a leggere questo articolo dove abbiamo selezionato i migliori accessori per Meta Quest 2

Se vuoi acquistare Meta Quest 2 in sconto puoi farlo tramite questo link Amazon.

Previous ArticleNext Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *