Future Interfaces Group, un nuovo dispositivo aggiunge il Feedback aptico alla bocca

I ricercatori che lavorano per Future Interfaces Group della Carnegie Melon University hanno sviluppato un nuovo dispositivo di Feedback aptico che utilizza trasduttori a ultrasuoni per simulare un Feedback aptico alla bocca, permettendo esperienze VR più realistiche. Il team ha recentemente pubblicato un video – visionabile più in basso – che mostra una varietà di simulazioni di feedback aptico alla bocca come mangiare, fumare e … essere “attaccati” da ragni giganti.

I trasduttori ultrasonici possono essere utilizzati per simulare varie sensazioni del mondo reale concentrando l’energia acustica sulla bocca dell’utente. Combinando sottili pulsazioni, i ricercatori possono replicare tutto. La stessa tecnologia può anche essere applicata oltre che alla bocca anche ai denti.

Nel video vediamo la tecnologia utilizzata in combinazione con Meta Quest 2. Secondo il team, il sistema può essere integrato in qualsiasi headset VR. Inutile dire che questo dispositivo è un prototipo e non ci sono attualmente piani per un lancio commerciale.

“La bocca è stata ampiamente trascurata come “strumento” in VR/AR, nonostante sia seconda in termini di sensibilità, solo dietro alle dita”. A proposito di dita, vi invitiamo a dare uno sguardo alla nostra guida su come costruire un proprio guanto VR con Feedback aptico.

Per quanto riguarda come questa tecnologia finirà per essere utilizzata, dovremo solo aspettare e vedere. Mentre il video di Future Interfaces Group presenta una forte quantità di interazioni basate su cose basilari, al contrario la potremo un giorno ritrovare all’interno di importanti giochi VR e non solo. La tecnologia potrebbe anche rivelarsi interessante per le aziende di cibo e bevande che cercano nuovi modi per capitalizzare la tecnologia immersiva e la tendenza crescente del metaverso.

Cosa ne pensate di questo nuovo dispositivo? Fateci sapere la vostra opinione sul nostro canale Telegram.

Previous ArticleNext Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *