Phasmophobia ottiene l’atteso VR Overhaul per rendere l’esperienza più coinvolgente

Phasmophobia ha scosso il mondo degli horror cooperativi grazie alla sua atmosfera inquietante. Il gioco però, pur avendo una modalità VR, era piuttosto basico sotto questo aspetto e conteneva glitch e bug che rendevano l’esperienza a tratti davvero frustrante.

Phasmophobia

Un aggiornamento era per questo largamente atteso dagli appassionati di horror in VR. L’attesa si è finalmente conclusa il 7 aprile scorso, con il rilascio dell’aggiornamento VR Overhaul. Phasmophobia quindi si ripresenza al pubblico VR con un sistema di controllo completamente rivisitato che renderà il gameplay e la caccia ai fantasmi ancora più terrificante.

Phasmophobia ora supporta tutti i principali headset VR; sono state implementate varie opzioni per afferrare gli oggetti e i giocatori possono anche giocare in modalità seduti o simulare l’accovacciamento, per evitare la necessità di abbassarsi con il pulsante. Questi sono solo alcuni dei cambiamenti apportati dal recente aggiornamento, ma nel complesso l’esperienza VR di Phasmophobia sembra essere più fluida, senza tanti bug e molto più accessibile ai giocatori.

Queste modifiche alla realtà virtuale non sono l’unica cosa che l’aggiornamento VR Overhaul ha introdotto nel gioco. I nascondigli in ogni mappa e difficoltà sono stati migliorati e ci sono nuove opzioni per parlare in locale. Come sempre, Kinetic sembra aver lavorato instancabilmente al continuo miglioramento di Phasmophobia; forse un giorno lo vedremo finalmente uscire dall’accesso anticipato.

Proverete presto la nuova revisione di Phasmophobia? condividete con noi le vostre esperienze nel nostro gruppo Telegram

Previous ArticleNext Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.